Un'esperienza all'estero a stretto contatto con gli usi e i costumi di una nuova comunità, con la quale condividere idee, lingua, progettualità, interessi e tempo libero, costituisce un importante momento di crescita personale, oltre che uno strumento per accrescere il proprio bagaglio di competenze.

Questo è in breve quello che rappresenta lo SVE, il Servizio Volontario Europeo. Si tratta di un programma di volontariato, rivolto a ragazzi di età compresa tra il 17 e i 30 anni, che consente di vivere un'esperienza di medio/lungo periodo all'estero presso un'organizzazione o un Ente Pubblico. La durata del progetto varia da un minimo di 3 settimane a un massimo di 12 mesi.

Lo SVE, che rientra nel programma Erasmus Plus, finanziato dalla Commissione Europea, prevede la copertura dei costi di vitto, alloggio, trasporti interni e assicurazione sanitaria. Le spese di viaggio sono rimborsate totalmente entro un massimale stabilito dal programma. Il volontario riceve inoltre un pocket money mensile per le spese extra, il cui importo varia a seconda del paese di destinazione, in base a quanto stabilito dalla Commissione Europea.

Il partecipante può essere coinvolto in attività relative a molteplici settori: sport, arte e cultura, educazione ambientale, assistenza sociale, cooperazione internazionale, comunicazione e informazione, ecc. Qualunque sia la viagra africain tematica oggetto dello SVE, essa è sempre affrontata nel rispetto dei principi dell'interculturalità, dell'integrazione, della cooperazione e https://www.viagrasansordonnancefr.com/viagra-naturel-pour-homme-canada/ della solidarietà.

Per partecipare ad un progetto, non sono richiesti requisiti specifici, né per quanto riguarda l'esperienza pregressa né per i titoli di studio: unica prerogativa è essere motivati e disponibili.

Il progetto SVE è costruito sulla base di quel est le prix du cialis 20mg en pharmacie generique viagra pfizer belgique un accordo tra il Volontario e gli enti promotori del progetto, nello specifico, Organizzazioni di Invio e Organizzazioni di Accoglienza. Consultando il sito http://europa.eu/youth/evs_database è possibile accedere al database di tutte le organizzazioni accreditate per i progetti, tra le quali vi è anche SEI. Le ricerche possono essere effettuate in base alla nazione o alle tematiche di interesse.

L'esperienza del volontariato diviene un mezzo per imparare una nuova lingua, stringere nuovi rapporti, conoscere una nuova cultura, promuovere la cittadinanza attiva e contribuire allo sviluppo locale. Le conoscenze acquisite sono riconosciute all'interno dello Youthpass, un certificato rilasciato dall'Organizzazione di Coordinamento al termine del progetto.

Grazie alle metodologie dell'educazione non formale e a momenti di concreta operatività, lo SVE rappresenta un'opportunità per crescere umanamente, culturalmente e professionalmente. Partecipando al Servizio di Volontariato Europeo, si diventa parte attiva di un progetto, all'interno del quale https://www.viagrasansordonnancefr.com il volontario è protagonista, sperimentando sulla propria pelle i valori dell'integrazione, della solidarietà e della cooperazione.

Partecipare è un'occasione unica per fare un'esperienza indimenticabile. Cosa aspetti a fare la valigia?