I care about you è un progetto di Serivizio Volontario Europeo volto all’inclusione sociale di donne e bambini migranti. Il progetto è finanziato dall’Agenzia Nazionale per i Giovani attraverso il programma Erasmus+. L'obiettivo è quello di creare delle attività che favoriscano l’inclusione sociale di donne e bambini migranti. 

La condizione di migrante è caratterizzata da sofferenza e precarietà. Questa diventa peggiore nel caso delle donne e dei bambini. Secondo i dati riportati dall’Organizzazione Internazionale dei Migranti, le donne, oggi come in passato, sono le prime e più numerose vittime di esclusione sociale. Solitamente arrivano nel nuovo paese per raggiungere i propri compagni/mariti e una volta arrivate ricoprono il ruolo di mogli e madri. Pertanto è loro compito prendersi cura della casa, badare ed educare i figli. Questo però non fa altro che evitare che entrino in contatto e si integrino nel nuovo tessuto sociale. I mariti, lavorando, hanno modo di conoscere il nuovo posto ed apprendere la lingua del nuovo paese. I bambini, giocando e frequentando la scuola, riescono ad inserirsi nel nuovo tessuto sociale. Tutto questo la donna non può farlo. Secondo una ricerca effettuata da diverse associazioni partner del Consiglio D’Europa e con molti progetti alle spalle nel campo dell’inclusione sociale di migranti, le donne vivono, spesso, tutta la loro vita senza mai conoscere la lingua del posto e né tanto meno la terra che abitano. Questa vita, vissuta nell’ombra, le espone maggiormente al rischio di diventare vittime silenziose di violenza domestica. Inoltre, a causa della mancanza di conoscenza dei servizi sanitari offerti dal nuovo stato, spesso non manifestano, al di fuori delle mura domestiche, i disturbi psichici o fisici (soprattutto quelli legati alla sfera sessuale).

Questo progetto affonda le radici in una serie di progetti di successo nel campo dell’inclusione sociale dei migranti.

Michel, Francesca, Sabrina e Clea lavoreranno per 12 mesi presso l’associazione CIVIS (www.civisplus.gr) mentre Alessandro, Grazia, Dalila e Chiara presso KEAN (www.kean.gr).

I volontari lavoreranno per formare ed informare le donne sui servizi sanitari offerti dal governo greco e su quelli offerti dalle ONG presenti sul territorio. Essi, inoltre, si occuperanno di organizzare laboratori che mettano in comunicazione i migranti con la popolazione locale. Sarà sempre loro compito organizzare delle “attività ponte” fra i migranti ormai stabilitisi in Grecia ed in nuovi appena arrivati.Questo e tanto altro (come per esempio i laboratori per i bambini o le cene e gli aperitivi interculturali) è il progetto I care about you. 

A Michel, Francesca, Sabrina, Clea, Grazia, Dalila, Alessandro e Chiara va il nostro in bocca a lupo e l’invito a vivere intensamente questa esperienza di vita profondamente formativa.