Chi l’ha detto che i biglietti da visita possano essere semplicemente stampati con inchiostro su carta?...e se invece di stamparli, si stampasse in 3D il supporto con il quale crearli?

Queste sono le domanda a cui Antonio De Castro ha cercato di dare risposta con Ctrl-vu, il terzo progetto in fase di sperimentazione all’interno di MakIN’Lab.

 

Cos’è Ctrl-vu?

Ctrl-vu è un gadget tascabile stampato in 3D, grazie al quale è possibile stampare una quantità infinita di biglietti da visita. L’utilizzo della stampa 3D consente di ottenere un alto livello di personalizzazione dei biglietti da visita e allo stesso tempo assicura un basso impatto ambientale, in quanto la stampa avviene su materiali riciclati…perché sprecare carta e inchiostro, oggi, è unchic!

 

Come funziona?

Ctrl-vu è un calco stampato in 3D, inserito all’interno di un portachiavi, che permette di portare sempre con sé il supporto per la stampa dei propri bigliettini da visita. Grazie alla stampa3D, il calco di Ctrl-vu è sempre personalizzabile con il proprio logo e i propri recapiti: ogni volta che ve ne sarà la necessità sarà possibile “lasciare il segno” stampando i propri contatti su qualsiasi tipo di materiale come carta riciclata, cartoncino ma anche foglie e tanto altro…

Perché portare nel portafoglio il peso dei biglietti da visita, quando si può fare tutto con un semplice portachiavi? 

La possibilità di imprimere i propri contatti tramite un calco e senza inchiostro, permetterà di lasciare i propri recapiti in qualsiasi momento e/o circostanza, il tutto evitando di sprecare materiali, nel pieno rispetto dell’ambiente!

 

Come si è evoluta l’idea?

Le nuove tecnologie e lo sviluppo di nuovi metodi e approcci comunicativi hanno contribuito al cambiamento della funzione originaria dei biglietti da visita, o meglio, hanno finito per ridurne progressivamente l’utilità.

L’iniziale funzione di “promemoria” e “archivio” di un contatto è andata via via persa, sfumandosi nel tempo: con l’avvento dei motori di ricerca, dei social network e delle liste di contatti digitali, i biglietti da visita sono quasi andati del tutto nel dimenticatoio.

Sono sempre di più i liberi professionisti che ad oggi sono sprovvisti di biglietti da visita e allo stesso tempo sono sempre meno le persone che conservano e consultano i biglietti da visita che gli vengono consegnati.

Scambiarsi un contatto tramite smartphone è un gesto decisamente più veloce e “comodo” rispetto allo scambio di bigliettini cartacei, che nella maggior parte dei casi restano dimenticati nel cassetto di una scrivania, assieme ad altri loro “simili”.

 

Ctrl- vu risponde alla sfida di voler concepire in maniera innovativa un biglietto da visita “contemporaneo”: il bigliettino da visita è un modo per lasciare i propri contatti e rimanere impressi nella memoria, colpendo l’attenzione di chi lo riceve. Con i classici bigliettini da visita questo “compito” viene affidato principalmente a una grafica originale e accattivante, con Ctrl-vu le cose cambiano, spostando l’attenzione dal biglietto in sé al modo in cui questo viene prodotto.

 

Il biglietto da visita contemporaneo non deve essere high-tech, ma piuttosto low-tech. Deve essere economico, smart e soprattutto eco-friendly. Ctrl-vu risponde a tutte queste caratteristiche, coniugando utilità, innovatività ed ecosostenibilità!

 

 

Ad oggi cialisfrance24.com Ctrl-vu è in fase di sperimentazione all’interno di MakIN’Lab, perfezionandosi di volta in volta nel design esterno e nella definizione del calco: da un iniziale bigliettino da visita stampato in 3D, si è arrivati a progettare un gadget che unisce estetica e funzione.

 

 

La sua realizzazione permetterà di avere sempre con sé un bigliettino da visita originale, creativo, innovativo e infinito… in grado di lasciare il segno!